Ricerca Perdite Acqua

Home / Cosa Facciamo / Ricerca Perdite Acqua

Effettuiamo ricerca perdite d’acqua attraverso Indagini non Distruttive tramite Prove non Distruttive (PND) e Controlli non Distruttivi (CND) in tutto il territorio nazionale. Eseguiamo verifiche e controlli mirati su qualunque tipo di impianto e/o tubazione dove è possibile riscontrare la presenza di perdite, il tutto con precisione e senza rompere nulla.

 

Un po’ di dati

Secondo una ricerca ISTAT, la rete idrica italiana è soggetta a perdite di acqua pari al 41,4% del volume immesso che non raggiunge gli utenti finali.
In particolare, le perdite idriche reali, causate da corrosione, deterioramento o rotture di tubazioni e giunzioni, sono pari al 38,3%. Di contro, le perdite idriche apparenti, da ricondurre a consumi non autorizzati o errori di misura, sarebbero il 3,1% dell’acqua immessa in rete.

Un quadro preoccupante, dove, oltre al danno per l’enorme spreco di acqua, arriva anche la beffa delle bollette salate a tutto svantaggio delle famiglie italiane.

 

Come individuare le perdite di acqua ?

Tramite l’esperienza di tecnici qualificati secondo le attuali norme e di strumentazione sofisticata Top del mercato tecnologico.

Offriamo ai nostri clienti servizi professionali e affidabili per la risoluzione dei problemi legati all’impiantistica e alla struttura dei propri edifici.

La ricerca perdite d’acqua, problematica molto diffusa e richiesta, riguarda principalmente gli impianti, tubazioni acqua sanitaria, impianto riscaldamento, tubazioni acquedotto, e condutture varie.

Indipendentemente dal materiale da cui sono composte le varie tubazioni, riusciamo tramite la nostra abilità e strumentazione a trovare le perdite anche nei punti più nascosti, Tramite alcuni accorgimenti tecnici è anche possibile trovare perdite su tubazioni non in pressione.
La natura delle nostre indagini come già indicato è totalmente non invasiva e non compromette in alcun modo lo stato dei luoghi, solo dopo aver rilevato il punto di perdita si procede alla riparazione.
Anche piccole perdite di cui ignoriamo la presenza possono portare a notevoli sprechi economici e a notevoli sprechi d’acqua, basti pensare che un foro grande quanto una testa di spillo, generano svariate perdite d’acqua nell’arco di un mese. Inoltre i moderni contatori sono molto sensibili e in grado di leggere quantitativi minimi d’acqua, questo implica anche in presenza di piccole perdite un aumento della nostra bolletta !

Possibili Cause

Le cause che frequentemente portano ad avere una perdita nella propria abitazione sono di seguito riassunte:

  • Corrosione dei tubi
  • Lesioni/Spaccature
  • Distaccamento giunzioni
  • Allentamento giunzioni
  • Rottura saldature
  • Forature
  • Valvole e saracinesche difettose

Possibili Conseguenze

Le principali conseguenze dovute a una perdita d’acqua sono:

  • Infiltrazioni da perdita d’acqua
  • Formazione di muffe
  • Bagnatura delle murature
  • Scarificazioni delle pareti
  • Allagamenti
  • Perdita di denaro
  • Spreco d’acqua

Tecniche e Soluzioni

Tecniche di indagine utilizzate:

  • Gas Tracciante
  • Geofono
  • Termografia
  • Videoispezione
  • Manometri
  • Igrometro
  • Traccianti colorati
  • Nebbiogeno/Fumogeno
  • Mappatura

Possibili Soluzioni

E’ bene eseguire un controllo costante almeno una volta l’anno del proprio impianto, questo già di per sé può prevenire eventuali perdite future, inoltre è opportuno installare dei manometri fissi per consentire un monitoraggio costante della pressione nell’impianto. Una perdita di pressione è spesso legata a una perdita.
Se questo non dovesse bastare, state tranquilli, Perdite e Infiltrazioni è in grado di risalire all’origine del problema in maniera precisa e dettagliata, in questo modo non sarete costretti a smantellare l’intera pavimentazione, ma solo la mattonella sopra il punto di perdita, il tutto con notevoli benefici:

  • Eviterete inutili demolizioni e sporco in casa
  • Risparmierete molto tempo nella risoluzione del problema
  • Notevole risparmio Economico

Conclusioni

Il primo vantaggio di cui beneficerete sarà di duplice natura: non solo eviterete il costo diretto di una demolizione alla cieca, ma anche quello indiretto di una successiva ricostruzione.
Inoltre, quando si conosce l’origine del problema e non ci si affida all’improvvisazione pur di perseguire un iniziale risparmio, si evitano a monte potenziali o ulteriore danni. Il risparmio economico deriva proprio dalla riduzione dei tempi di individuazione del problema e di riparazione dello stesso.

Ricerca perdite Impianto sanitario

La ricerca perdita di un impianto sanitario è costituita da tre fasi principali, prima fase la mappatura del passaggio delle tubazioni, seconda fase un’analisi termografica preliminare, la terza un’indagine approfondita tramite Geofono e Gas Tracciante.

L’impianto sanitario è composto principalmente dalle tubazioni di adduzione dell’acqua fredda provenienti dalla fonte (acquedotto, pozzo, cisterna) e dai tubi dell’acqua calda che a loro volta sono collegati con l’impianto di riscaldamento. Le tubazioni dell’impianto sanitario nei fabbricati dagli anni 50’ fino agli anni 90’ erano realizzate quasi sempre in materiale ferroso, da fine anni 90’ ad oggi sono stati sviluppati nuovi tipi di tubazioni in materiale polimerico chiamati commercialmente multistrato, in quanto costituiti proprio da diversi strati di materiale plastico. Tuttavia hanno come punto debole gli innesti e le giunzioni che con le sollecitazioni nel tempo si possono allentare provocando piccole perdite. Per quanto riguarda la vecchia tipologia di impianti in materiale ferroso il discorso è diverso, sono molto più soggetti a rotture e fessurazioni dovuti alla corrosione. Questi ultimi impianti hanno una maggiore durata nel tempo, una migliore qualità e soprattutto sono meno soggetti a rotture.

Ricerca perdite tubature acquedotto

La ricerca perdite su una tubazione dell’Acquedotto si concentra principalmente sul tratto che va dal contatore all’abitazione. In linea di massima questa tubazione è in materiale ferroso, la possiamo trovare anche in materiale polimerico, è costituita da un’unica arteria principale che si collega l’impianto sanitario della casa. I principali difetti che possono essere riscontrati sono dovuti o a corrosione della tubazione stessa con relative perdite, a malfunzionamenti del contatore dell’Acquedotto, o a rotture delle giunzioni e/o saldature .

Ricerca perdite Impianto antincendio

Analogamente alle precedenti tipologie di impianto, l’analisi di un impianto antincendio prevede l’utilizzo della Videoispezione, del geofono, del Gas Tracciante, tuttavia date le dimensioni di questo tipo di impianti soprattutto in termini di lunghezza,può essere adottata anche un altro tipo di tecnica, la Correlazione.
Gli impianti antincendio di norma sono di grandi dimensioni li ritroviamo in grosse strutture produttive, capannoni industriali, strutture ricettive, tutte quelle zone dove sono richieste per norme di sicurezza la presenza di dispositivi di sicurezza ed emergenza. E’ costituito da tubazioni di grosso diametro, il materiale può variare dal plastico al ferroso come per gli altri impianti precedentemente menzionati può avere perdite sui punti di giunzione, sui collegamenti o presentare rotture dovute a corrosione ed assestamenti del terreno. Sono impianti ad alta pressione.

Ricerca perdite impianto di scarico

La ricerca di una perdita su un impianto di scarico viene effettuata innanzitutto bloccando la colonna di scarico tramite appositi palloni, chiamati i palloni otturatori. Una volta tappata, la colonna di scarico viene riempita con un tracciante di norma l’acqua il più delle volte viene utilizzata l’acqua calda, al fine di “esaltare” il termogramma e quindi la visione specifica dell’eventuale punto di perdita. Altra metodologia spesso utilizzata è la Videoispezione e il Tracciante Fumogeno.

Questo tipo di impianto a differenza di quello di riscaldamento e acqua sanitaria, è un impianto non in pressione. Essendo l’impianto di scarico delle acque nere e acque sporche, chiaramente una rottura, una perdita può provocare odori sgradevoli all’interno dell’abitazione, oltre a efflorescenze sulle pareti e pavimenti di vario tipo. Di norma l’impianto di scarico è realizzato esclusivamente in materiale plastico con diametri che vanno da 40 mm a 120 mm per civile abitazione.

Ricerca perdite impianto di riscaldamento

Analogamente all’impianto sanitario lo stesso impianto di riscaldamento è soggetto a perdite, in linea di massima il materiale e la tipologia è identica all’impianto di acqua fredda sanitaria, l’unica differenza sta nei collegamenti, tendenzialmente si usa ancora molto spesso il rame. Sono stati sviluppati nuovi sistemi di riscaldamento quali: radiante a pavimento, radiante a parete, radiante a soffitto, realizzati esclusivamente con materiali polimerici e che garantiscono affidabilità maggiore.